© Silvia Di Natale_photo

 

AGGREGAZIONI INDOSSABILI DI BOTTONI

 

“Il racconto è giallo sabbia, formula fiorale, ranuncolo di un giardino a ciglia aperte.
La semplicità è intuizione ipnotica nel verde. Per sempre poesia ingenua, nuova,
sensi fisici che tendono all’infinitamente romantico. Mai dame di prosa ornata.
Bordura al petto e mi ritrovo parole superate accanto e sagoma di sorrisi complici.
Non rischio similitudini da poeta, in lei sono libera e possibile. Cascata addosso.
Empatia è attaccare le frasi del mondo con la parola esatta, o staccare garbugli.
Il carattere non formale non toglie metrica alla vita è metrica di creazione. La sua torre.
Ritratto riconoscibile non dissimile da impressione fotografica. L’Arte ama perdutamente.”
#senonmidipingiionontisento

Martina Toniolo post-mi per Chimajarno

 

Dicono di me:

“Le tue collane sono empatiche, sono delle opere d’arte. Non mi stupisce che ti piacciano anche gli acquirenti, perché crei un dialogo attraverso le tue opere. Sono oneste, sono il riflesso più preciso del tuo senso estetico. Le tue opere creano legami, come i bottoni d’altronde.” Stefania D.C.

“Mi porterà bene la tua collana.” Claudia G.

“Che dirti se non grazie infinite per le tue creazioni favolose e per la tua dolcezza.” Giuliana B.

“Oramai sono diventata dipendente. Bellissime.” Stefania I.